Rontano (Castelnuovo Garfagnana) Paese Semi - Fantasma

Rontano (639 m.S.l.m.)


Il luogo fu abitato fin dall’epoca romana , il suo nome deriva dal latino “Fundus Arruntanus”(da “Arruns”) e compare per la prima volta in un documento notarile nel 923, tramite il quale Rotruda, badessa di S.Ponziano di Lucca, diede in affitto dei beni in “loco Rontano finibus Castronovo”. Fu feudo della famiglia longobarda dei Porcaresi, che nel 1274 lo vendettero ai lucchesi, finendo cosi sotto la giurisdizione della Vicaria di Camporgiano, dipendenza mantenuta anche sotto il governo degli estensi, il paese disponeva di una fortificazione, nella parte più in alto. Della rocca, edificata nel XIII secolo, oggi non rimangono che sporadiche tracce, ma gia nel 1401, non appare scritta nell’elenco delle fortificazioni da revisionare, redatto da Paolo Guinigi.
La chiesa a tre navate, dedicata a San Donato, originariamente sotto la giurisdizione della Pieve di Fosciana, appare per la prima volta in un documento, nella Bolla ponteficia, scritta da Papa Alessandro III il 23 dicembre 1168 “ Ecclesiam Sancti Donati De Rontani”, a questa chiesa appartiene anche una piccola chiesina, intitolata a S.Ansano ubicata a Metello, piccola borgata a occidente di Rontano
Rif http://www.contadolucchese.it/Castelnuovo%20Garfagnana.htm









































































Commenti

Post popolari in questo blog

Il lago di Vicaglia

Alpe di Sant' Antonio

Romitorio di San Bartolomeo ( Borgo a Mozzano )