Casciana ( Camporgiano ) L'altra metà ( paese fantasma )

Casciana  ( Garfagnana )


Posto a poco di più di 4 km da Camporgiano, il borgo di Casciana è ricordato per la prima volta nel 939, come possessione di Rodilando di Cunimondo dei Gherardinghi. 
Le poche case dall'aria antica si raccolgono attorno alla chiesa di San Tommaso Apostolo, ricostruita dopo il terremoto del 1920. 
Sul colle antistante sorge Cascianella, borgo quasi gemello, testimoni della cultura contadina della Garfagnana.  Come Cascianella, è un piccolo borgo medievale che conserva ancora intatto l’aspetto e l’impianto costruttivo tipico dell’epoca. La chiesa si trova nel mezzo del paese, arroccata tra le case, e costituisce il fulcro dell’intero abitato, con il colore pallido del marmo cinquecentesco con cui è costruita.

Rif.http://www.ingarfagnana.org/camporgiano/casciana.php

Quello che sfugge ai più, è proprio l'altra metà del piccolo paese, poco distante dalla chiesa di San Tommaso. Affascinati dalle vie e le case che ancora racchiudono esternamente il fascino dell'antico, con pietre e portali, e maestine sparse ovunque, ci troviamo a oltrepassare l'arco che un tempo fu un portale. Poco oltre, proprio in prossimità della fontanella, il lastricato di pietra che fino a poco prima ci mostrava la via si interrompe, lasciandoci di fronte a un sentiero d'erba...
Pochi passi, ed ecco che Casciana si mostra per quel che fu un tempo. Case arroccate nell'altra metà del colle, avvolte in edera e piante rampicanti che gli anni hanno fatto crescere e avvolgere quello che rimane del resto del piccolo borgo.
Un bellissimo salto dal presente al passato che non mancherà di lasciare a bocca aperta e con gli occhi alzati l'urban explorer che si addentrerà in questa piccola e nascosta meraviglia Garfagnina.
                                                      V.B.















































Commenti

Post popolari in questo blog

Il lago di Vicaglia

Alpe di Sant' Antonio

Romitorio di San Bartolomeo ( Borgo a Mozzano )