Montecarlo ( Lucca )

Montecarlo (  162 m.S.l.m. ) 

Montecarlo è situata a 162 m d'altitudine, su un colle che domina la pianura circostante, a cavallo tra la Lucchesia e la Valdinievole; questi territori, di recente intensa urbanizzazione, presentano caratteristiche geomorfologiche molto diverse: dal terreno più arido la Lucchesia, coltivata a viti e ulivi, fertile la Valdinievole, punteggiata di serre per la coltivazione dei fiori (il centro di Pescia è noto a livello internazionale per la floricultura).
Il colle di Montecarlo è coltivato a viti e ulivi, e vi si produce un olio di notevole qualità e un pregiato vino DOC; inizialmente era considerato tale solo il Montecarlo bianco, ora anche il Rosso di Montecarlo.
Il suo territorio è attraversato dalla Strada del Vino delle Colline Lucchesi e di Montecarlo, percorso enoturistico istituito nel 1999 e recentemente ribattezzato "Strada del vino e dell'olio di Lucca, Montecarlo e Versilia"[4].
Tra le frazioni del comune vi è San Giuseppe, situata a circa 2 km da Montecarlo ad un'altezza di circa 100 metri s.l.m. che conta circa 650 abitanti. Le altre frazioni sono: San Salvatore (rivolta verso la Valdinievole e attraversata dalla linea ferroviaria Lucca-Firenze, con stazione denominata appunto Montecarlo-San Salvatore), Turchetto e Gossi (toponimi antichi ma di recente urbanizzazione), Luciani, Micheloni, e infine San Piero in Campo, dove a memoria dell'antico borgo medioevale, distrutto in una delle tante e sanguinose guerre combattute in questi luoghi, si erge la pieve omonima recentemente restaurata.Montecarlo fu fondata nel 1333 dal futuro imperatore Carlo IV di Boemia, a cui deve il nome. In realtà il paese sorse dopo la distruzione, ad opera dei Fiorentini, del vicino borgo di Vivinaia, antica proprietà dei Duchi della Tuscia: le autorità lucchesi decisero di spostare l'abitato sulla sommità del colle del Cerruglio dove sorgeva la fortezza omonima. La fortezza ebbe un ruolo strategico nelle guerre del XIV secolo tra LuccaPisa e Firenze e fu da quella rocca del Castruccio Castracani diresse le sue truppe portandole alla vittoria nella battaglia di Altopascio del 1325. La fortezza fu ampliata prima dai lucchesi stessi e successivamente dai fiorentini, specialmente dal governo granducale che, dal 1437, ebbe definitivamente Montecarlo sotto il proprio controllo.
Montecarlo è anche il luogo di nascita di Armando de Dominicis, pioniere dell'aviazione italiana, a cui il comune nell'anno 2002 ha dedicato il parco di S. Salvatore, collocandovi una targa a suo nome.







































































































Commenti

Post popolari in questo blog

Il lago di Vicaglia

Alpe di Sant' Antonio

Romitorio di San Bartolomeo ( Borgo a Mozzano )